Web Design e W3C: perché validare il codice

Cosa significa W3C?

W3C sta per World Wide Web Consortium. Il suo scopo è di creare un insieme di regole, standard e linee guida per appianare le incompatibilità tra le centinaia di browser diversi usati oggi.
Anche se questi standard fungono solo da linee guida i web designer esperti li tengono in seria considerazione quando si parla della realizzazione di nuovi siti web. Infatti se si guardano gli annunci sui siti per freelancer è sempre più comune la richiesta di codice validato W3C.
La missione del W3C è rendere Internet un media globale, far si che un utente che sta usando un pc con Windows Xp in Australia e uno che sta usando un Mac in America possano vedere allo stesso modo una pagina web ospitata su un server Linux in Europa.

Perché validare il codice è così importante?
Tutti i browser leggono il codice HTMS e CSS, ma non tutti lo fanno allo stesso modo. Infatti ogni browser ha delle estensioni proprietarie per creare certi effetti speciali – il risultato è che del codice che gira alla perfezione su Internet Explorer potrebbe dare dei problemi in Safari e crashare con Opera, o vice versa.
Senza parlare poi delle centinaia di dispositivi mobile in grado di navigare su internet.
Quindi, dato che è impossibile provare il codice con ogni dispositivo, i web designer validano il loro codice per renderlo compatibile con la maggior parte dei browser.

E allora perché non tutti i web designer creano del codice validato?
Perché nessuno degli editor Html genera codice validato al 100%.
Dreamweaver ci va vicino, ha anche una funzione integrata che permette di controllare il codice all’interno del programma. All’opposto c’è Frontpage, un prodotto Microsoft, che stranamente scrive codice quasi esclusivamente per Internet Explorer.
Inoltre un sacco di funzioni innovative non sono supportate da tutti i browser.
Quindi c’è anche chi sceglie di creare un sito che abbia un aspetto scintillante per la maggior parte degli utenti e che risulti non funzionale per gli altri. Una funzione che spesso crea problemi sono i menu a tendina, in questo caso è sempre consigliabile inserire i link anche nel footer, così da dare a tutti gli utenti la possibilità di andare dove vogliono andare.

In conclusione
Più il numero di browser e di dispositivi cresce e più è importante che il codice sia validato.
Il W3C offre uno strumento gratuito e pubblico di validazione: http://validator.w3.org.

il web design

web-design

Come Preparare Un Progetto Per Un Web Designer

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.